Home » Come riconoscere una relazione violenta

Come riconoscere una relazione violenta

Come riconoscere una relazione violenta

Non importa da quanto tempo state insieme. Se ci sono momenti in cui ti senti a disagio, in cui hai paura, in cui ti senti accusata o giudicata, fermati a leggere e rifletti. Vogliamo darti alcuni suggerimenti per imparare come riconoscere una relazione violenta.

La violenza domestica è un fenomeno non sempre facile da individuare. Può iniziare in maniera subdola, insinuarsi nelle normali dinamiche di una relazione sentimentale come episodi isolati, dapprima di lieve entità e poi, man mano che il tempo passa, farsi sempre più evidente e pericolosa.

In tutto questo, la donna spesso non è in grado di riconoscere per tempo i segnali che manda un uomo violento. Nel disperato tentativo di salvare la storia (sentendosi tra l’altro in colpa, perché è questo che vuole lui), la donna viene avvolta in un crescendo di sottomissione e vergogna, da cui è difficile uscire, senza l’aiuto giusto.

Ecco un elenco dei segnali a cui dovresti sempre prestare attenzione. Ci sono caratteristiche che in qualche modo accomunano gli uomini violenti e il loro modo di comportarsi. Conoscerle può aiutarti a valutare la vostra relazione, oppure a far prendere coscienza a una persona a te cara, che temi si possa trovare in una situazione di pericolo.

Se vuoi approfondire, ti rimandiamo alla pagina sull’autovalutazione del rischio, in cui troverai un questionario che ti aiuterà a capire la vostra relazione e se corri il rischio di essere vittima di violenze. In ogni caso, se ti ritrovi nella maggior parte dei punti seguenti, non esitare a contattarci. Ti ascolteremo senza giudizio, in anonimato. Potremo consigliarti sul percorso migliore per uscire dalla situazione di disagio in cui ti trovi.

I segnali di una relazione violenta

Ti elenchiamo una serie di comportamenti che dovrebbero farti scappare il campanello di allarme. Con relazione violenta non si parla necessariamente di violenza fisica. La violenza sulle donne può manifestarsi in diverse forme, come la violenza psicologica o quella economica, che possono coesistere in una relazione o mostrarsi in maniera più o meno isolata. 

L’importante è non minimizzare mai quei comportamenti che potrebbero celare il carattere violento dell’uomo. Ecco i principali e più comuni:

  • Una gelosia morbosa: se ti accusa di infedeltà, ti riprende per come ti vesti, vuol sapere con chi esci e cosa stai facendo quando non sei con lui;
  • Non vuole farti lavorare o coltivare i tuoi hobby. Spesso questo comportamento è molto subdolo, nel senso che non è detto che te lo impedisca esplicitamente. Certi uomini spingono piuttosto le donne a sentirsi in colpa se non dedicano la totalità del loro tempo a lui.
  • Lo stesso succede quando si tratta di uscire con le tue amiche o, andare in palestra o a fare shopping.
  • Anche il controllo del tuo stipendio, il voler sapere come spendi i tuoi soldi o il pretendere di gestirli, è un segnale che qualcosa non va, e potresti essere vittima di una relazione violenta.
  • Se ti critica, ti umilia e ti fa sentire inadeguata, sia quando siete da soli in casa, così come quando siete di fronte ad altra gente, pensaci bene: non sei tu quella sbagliata!
  • Le sue crisi di rabbia, le sue parole dure, ti mettono ansia e paura. Temi quando si arrabbia, perché ti urla contro, ti accusa, lancia oggetti.
  • Se avete figli, mette in discussione il tuo ruolo di madre. Ti dice che non sei all’altezza, ti tratta male davanti ai bambini oppure, ti minaccia di toglierteli se lo lasci.
  • Se la prende con le cose che ami, minaccia di far del male ai tuoi animali domestici o a persone a te care.
  • Ti obbliga ad avere rapporti sessuali con lui, o ti fa sentire in colpa se non soddisfi tutte le sue richieste, quando vuole lui.
  • Inutile dire che se arriva alle violenze fisiche, non puoi aspettare un solo istante di più. Spinte, strattoni, calci o schiaffi non sono accettabili, mai.
  • Dopo queste crisi tende a diventare molto dolce, ti promette di non farlo più, ti dice che cambierà. Non credergli.

Questi comportamenti possono seguire un crescendo di gravità, possono presentarsi in contemporanea, o potresti notarne solo alcuni. In ogni caso, se leggere queste frasi e pensare alla vostra relazione ti hanno fatto scattare l’ansia e il disagio, prendi il telefono e chiedici aiuto.

Ti ascolteremo senza giudicarti e rispettando il tuo anonimato. Prendere consapevolezza che stai rischiando di entrare nel vortice di una relazione violenta, è il primo, fondamentale passo per uscirne. Noi siamo al tuo fianco.